Installare WordPress in locale su Windows

Installare WordPress in locale è la scelta che molti fanno per la realizzazione del proprio sito WordPress.

Questo approccio ha più di un vantaggio:

  1. Non hai necessità di spendere subito i soldi per un hosting. Ottimizzi sicuramente i costi.
  2. Puoi lavorarci anche offline.
  3. Puoi utilizzare l'installazione come test per aggiornamenti e installazione plugin.
  4. Puoi fare backup molto veloci (basta zippare la cartella dell'installazione).

Gli svantaggi sono che, per farlo, se non sei capace dovrai leggere questa guida, dovrai gestire l'installazione del server e del database e, una volta realizzato, lo dovrai trasferire sul server (leggi la guida su come fare il trasferimento).  Direi, però, che la bilancia pende più dalla parte dei vantaggi quindi mettiti comodo ed iniziamo!

Cosa serve per installare WordPress in locale

WordPress, per funzionare, necessita di un server php che compili le pagine e di un database MySQL (se non sai cos'è un database mysql leggi ​Database MySql: come funziona e perché è indispensabile per WordPress​​​) che memorizzi i dati. Se non sei molto pratico non preoccuparti perché esistono strumenti che automatizzano le installazioni di questi servizi. In particolare, in questo articolo, utilizzeremo xampp.

XAMPP  è un software distribuito da Apache, completamente gratuito e semplice da installare, contenente MySQL e PHP. Il pacchetto open source (software non protetto da copyright e liberamente modificabile dagli utenti) XAMPP è stato creato per essere estremamente facile da installare e utilizzare.

Vediamo come fare e procediamo per step.

1# - Installa Xampp

Dopo aver scaricato il file Xampp da qui https://www.apachefriends.org/it/index.html procedi all'installazione facendo doppio clic sul file.

Procedi fin quando non ti chiede quali servizi installare. Spunta i servizi come nell'immagine seguente e procedi. Installa preferibilmente su "C:\xampp". Una volta finita l'installazione avvia i servizi Apache e MySQL.

Un volta installato si apra la console di amministrazione, da qui devi avviare i servizi di apache e mysql cliccando sul pulsante start delle rispettive righe.

2# - Imposta la password di MySQL.

Assicurati che MySQL sia attivo come in figura. Apri la console di Xampp e fai clic sul pulsantino "Shell". Si aprirà una finestra nera dove dovrai scrivere:

mysqladmin.exe -u root password secret

Al posto di secret inserisci una password a tua scelta. Considera che è tutto sul tuo pc quindi puoi mettere qualcosa di semplice e facilmente memorizzabile, o lasciare semplicemente secret.

Eseguito il comando chiudi la finestra e prosegui al prossimo punto.

3# - Imposta la password su phpMyAdmin e crea il database.

Ci siamo quasi, manca solo qualche piccolo dettaglio. Vai su "C:\xampp\phpMyAdmin" e apri il file "config.inc.php". Aggiungi la password che hai appena creato per MySQL. Per aprire il file php puoi usare un qualsiasi editor di testo,  io mi trovo molto bene con Notepad++, un volta aggiunta la password, nella riga che vedi nell'immagine, salva e chiudi.

Questo ti permetterà di avere un interfaccia web al db che ti servirà per creare il database che utilizzerà WordPress e per trasferire il sito da locale a remoto. Accedi via browser a http://localhost/phpmyadmin, accedi con user root e la password che hai scelto, clicca su "Database" e crea un database per WordPress, chiamandolo come vuoi, scegli come codifica dei caratteri utf8_general_ci.

Fatto questo puoi anche chiudere phpMyAdmin e passare al caricamento dei file.

4# Copia i file di WordPress

Crea una cartella in htdocs di xampp ( C:\xampp\htdocs ), chiamala come vuoi che si chiami il sito in locale e copia tutti i file di WordPress al suo interno. Puoi scaricare il pacchetto da qui https://it.wordpress.org/, ed estrarre il contenuto del file zip nella cartella che hai scelto.

A questo punto vai all'indirizzo http://localhost/tuacartella e avvia l'installazione guidata di WordPress.

Alcuni accorgimenti sulle configurazioni

Per sfruttare al meglio l'ambiente in locale è opportuno cambiare alcune configurazioni di php che, nelle impostazioni di default, potrebbero darti delle limitazioni.Per fare questo devi andare su c:\xampp\php , aprire php.ini con un editor di testo (usa sempre notepad++) e modificare le seguenti righe come segue:

  • max_execution_time=300
  • max_input_time=600
  • memory_limit=256M

In questo modo non avrai problemi nel caricare i file, come plugin e temi, o nell'importare dati di prova.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine del tutorial: sono sicuro che se hai seguito passo passo gli step sarai riuscito ad installare WordPress in locale e configurare tutto senza problemi. Nel caso non fosse così, scrivimi e vediamo insieme cos'è successo.Se invece tutto è andato per il verso giusto scarica subito la guida per evitare gli errori più comuni.

Roberto Delisio

    Roberto Delisio

    Sono più di 15 anni che lavoro alla realizzazioni di applicativi e siti web. Metto la mia esperienza a disposizione di chi ha necessità di sviluppare o gestire il proprio sito in Wordpress.

  • Antonio ha detto:

    Ciao a tutti,
    qualche consiglio sulla codifica del DB ?

    • Roberto Delisio Roberto Delisio ha detto:

      Ciao Antonio 🙂

      Grazie per aver scritto.

      Per la codifica del db scegli: utf8_general_ci

      Ora integro questa informazione anche nell’articolo.

  • installare-wordpress-in-locale-la-guida-passo-passo
    >

    Non perdere la nostra guida su come correggere gli errori più comuni!